MANDALA DELLA PROSPERITÀ

MANDALA DELLA PROSPERITÀ

18 – 19 – 20 Dicembre

Presso il Centro Yoga Shakty

Abbiamo il piacere di invitarvi ad un evento organizzato dalla Fondazione Himalayan Cultural Centre e ospitato dal nostro centro, con lo scopo di creare un momento di incontro con i Monaci Tibetani e di fonderne la loro energia e la loro qualità.
Durante la manifestazione i Monaci realizzeranno il Mandala della Prosperità che, come da simbolico rituale, verrà poi dissolto una volta terminato.
Sono inoltre in programma meditazioni guidate e sarà presente un monaco divinatore a richiesta su PRENOTAZIONE.

Ecco il programma:

18 Dicembre

  • 10.30 –  Cerimonia di iniziazione Mandala.
  • 11.00 / 12.30 – Monaco Tibetano esegue la creazione del Mandala. Monaco divinatore a disposizione per un consulto personale.
  • 15.00 – Mantra a scelta del monaco in base all’ energia del posto.
  • 15.00 / 19.00 – Proseguo con consulti personali e creazione mandala.

19 e 20 Dicembre

  • Programma invariato

20 Dicembre

  • 10.30 –  Cerimonia di iniziazione del Mandala.
  • 11.00 / 12.30 – Monaco Tibetano esegue la creazione del Mandala. Monaco divinatore a disposizione per un consulto personale.
  • 13.00 – Cerimonia di conclusione del Mandala e dissoluzione dello stesso nel corso d’acqua più vicino.

Fuori dalle attività proposte, i Monaci saranno disponibili per i seguenti consulti personali:
– Tibetan MO (Consulto di saggezza e divinazione con un Monaco Tibetano Mahayana)
– Individual Blessing (Puje e benedizione di purificazione di persone ed oggetti presenti o lontani)

L’evento è GRATUITOma si possono fare donazioni, che saranno gradite ed interamente devolute ai Monaci, per sostenere i Monasteri Tibetani e le spese per la divulgazione della loro cultura.

Info e prenotazione:
Giancarlo Collura:  393.90.94.048

Mandala della Prosperità:

Creato appositamente dai Monaci Tibetani, per generare abbondanza nella vita di chi lo guarda e in tutto l’Universo. I colori e le forme del mandala esprimono ed attirano energia positiva, che apre le strade del successo e della realizzazione. I granelli di sabbia con i quali viene creato il Mandala, formano lentamente e quasi per magia, una geometria sacra, diagrammi di potere, simboli di prosperità ed abbondanza. Assistere all’evento della nascita del Mandala, alla sua evoluzione nelle diverse fasi di creazione, porta energia di abbondanza verso noi stessi e verso il mondo. La prosperità riguarda tutte le sfere della vita, da quella spirituale ed affettiva a quella materiale, ognuno può dirigere la propria intenzione all’aspetto che sente vicino o carente, ai fini di potenziarne le qualità e la vitalità. Con il sincero augurio che l’abbondanza possa aiutare tutti ad espandere la generosità.

Significato del Mandala:

Il mandala riproduce le tappe di un percorso conoscitivo volto a pacificare la psiche e ad attivare le potenzialità della coscienza. Esso è un simbolo, dunque etimologicamente è ciò che riunisce. Ma è anche ciò che risveglia emozioni profonde che non è possibile esporre in parole, pertanto esso esprime una comunicazione iniziatica.

Yantra e Mandala appartengono alle pratiche tantriche e sottintendono finalità simili. Yantra significa strumento o congegno ed è un diagramma che ha la funzione di stimolare processi psichici e conoscitivi e deve essere tracciato in ambienti carichi di un’energia particolare: la foresta, il bosco, la grotta, la confluenza dei fiumi (Gange e Yamunà, ecc.), con una particolare disposizione dei pianeti.

Il Mandala è di tipo circolare e rappresenta l’universo fisico e psichico. Sul piano personale la sua presenza decondiziona la mente dalla pesantezza delle latenze karmiche e dal magma informe dei pensieri negativi che possiamo avere assorbito anche nel ventre di nostra madre.

Tracciare un mandala significa riallacciare le connessioni tra l’uomo e l’universo che sono alla base della vera Religione intesa come comprensione delle interdipendenze che legano tra loro i fenomeni dell’esistenza per trascorrere dall’immanente al trascendente. La Coscienza cosmica si è contratta in quella individuale ma la pratica tantrica è volta ad attuare la decontrazione e l’espansione.

Il cerchio simboleggia la Coscienza universale, il Principio primo, ma è il punto centrale (relazione con l’inchiostro nel sufismo) che dinamizzando il nostro Desiderio di sapere… ci conduce a intuire che ogni punto dalla circonferenza è equidistante dal centro e rappresenta l’espansione dell’Uno nel molteplice.